Asimmetria nei carichi allenanti

Asimmetria nei carichi perchè? torna utile spingere o tirare con un sigolo arto per volta?

il problema di ogni avventore della paletra che si approccia al mondo dei pesi si trova molto spesso a dover affrontare la scelta di che esercizi fare.

Prendiamo esempio della panca piana e che la nostra atleta (che chiameremo Francesca ) supportato dal suo allenatore amico iniziano la loro scalata verso 80 kg di panca.

Oltre alla programmazione, il riscadamento, la mobilita, il giusto setting scapolare ecc ecc. cosa sara utile veramente in punto di stallo? capire le asimmetrie e la capacità di spinta di ogni singolo arto.

Noi esseri umani siamo esseri fantastici e progetati benissimo, ma abbiamo differenza di forza da una arto all’altro.

Francesca in questo caso, dovrà implementare spinte sopra la testa e su panca con manubi o kettlebell per far si che la spinta risulti omogenea, cosa che un bilancere non può dare come feedback.

Salire con i carichi su spinte monopodaliche rende anche per quanto riguarda lo squat, per imprimere forza in maniera omogena caricando ogni arto in maniera uguale.

Altri benefici di adoperarsi a migliorare la resa della panca con spinte asimmetriche, e’ il miglioramento del core e della sua stabilità, utile e indispensabile per esprimere forza anche in altri esercizi multiarticolari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...